Aterosclerosi e stress ossidativo

Che cos’è l’aterosclerosi?

 

L’aterosclerosi è una condizione patologica caratterizzata da un restringimento delle arterie causato da un accumulo di placche aterosclerotiche. L’aterosclerosi è una delle principali ragioni di morbosità e mortalità in tutto il mondo.

 

Le arterie sono i vasi sanguigni che trasportano ossigeno e sostanze nutritive dal cuore al resto dell’organismo. Invecchiando, i lipidi (grassi) si possono depositare sulle pareti delle arterie causando la perdita di elasticità nelle pareti. Aumentando di volume riducono il flusso sanguingno causando una vasta gamma di condizioni come l’ipertensione e angina perctoris.

Nei casi più gravi, queste placche possono ostacolare completamente il flusso sanguigno o distacarsi, causando patologie cardiocascolari come infarto o ictus. Questo accumulo può verificarsi in qualsiasi arteria del corpo e provocare una carenza di sangue e ossigeno in vari tessuti del corpo.

 

Cause e fattori di rischio

 

L’aterosclerosi è una malattia legata all’invecchiamento e molto spesso si sviluppa lentamente. Possono passare anche decenni prima della comparsa dei primi sintomi. Ci sono alcuni fattori che favoriscono la comparsa e la velocità dello sviluppo della malattia come:

 

  • Livelli alti di colesterolo LDL (colesterolo “cattivo”) e livelli bassi di colesterolo HDL (colesterolo “buono”)
  • L’ipertensione
  • Fumo di sigaretta e l’abuso di alcol
  • Vita sedentaria
  • Diabete
  • Sovrappeso o obesità (sopratutto quella addominale)
  • Alimentazione scorretta

 

Esistono anche i fattori di rischio non modificabili come l’età, il sesso e la razza.

 

Stress ossidativo e aterosclerosi

 

I radicali liberi si formano continuamente nel nostro organismo come prodotti di reazioni ossidative. Non solo, anche l’ambiente è una fonte di radicali liberi. Queste molecole non sono dannose se il nostro sistema di difesa antiossidante riesce a neutralizzarli. Ma quando si trovano in eccesso, parliamo di una condizione chiamata stress ossidativo. Questa condizione può essere la causa diretta o indiretta di moltissime malattie, a volte anche gravi e fatali (per avere più informazioni sui radicali liberi clicca qui).

Tra queste malattie troviamo anche l’aterosclerosi. Vari studi sperimentali e clinici hanno dimostrato che i fattori di rischio comuni all’aterosclerosi come ipercolesterolemia, ipertensione e diabete sono associati a una maggiore produzione di specie reattive dell’ossigeno.

Le specie reattive dell’ossigeno sono state implicate come processi chiave dell’aterosclerosi. Sono responsabili dell’ossidazione delle lipoproteine, come il colesterolo LDL, che si depositano nelle pareti delle arterie promuovendo così una risposta infiammatoria vascolare.

La conseguente infiammazione è un elemento cruciale nella progressione e la rottura della placca aterosclerotica.

 

Antiossidanti e aterosclerosi

Gli antiossidanti sono la prima linea di difesa contro i radicali liberi. Oltre ad evitare l’esposizione ai radicali liberi ambientali e importante seguire uno stile di vita sano che ci garantisce un giusto apporto di antiossidanti e riduce lo stress ossidativo.

Gli antiossidanti possono eliminare i radicali liberi prima che essi riescano ad attaccare le cellule bersaglio prevenendo il danno cellulare e monitorando la concentrazione di radicali liberi in tutto il corpo.

Visto che lo stress ossidativo è strettamente correlato alla formazione e allo sviluppo di placche aterosclerotiche, la terapia antiossidante potrebbe essere uno dei modi validi per prevenire e trattare l’aterosclerosi.

Diversi studi clinici hanno riferito che le vitamine somministrate per via orale migliorano la funzione vascolare endoteliale, riducendo l’insorgenza e lo sviluppo dell’aterosclerosi. I prodotti SynergyO2 sono utili nel combattere efficacemente lo stress ossidativo rallentando l’invecchiamento ed una serie di processi ad esso legati che portano alla formazione di patologie importanti come appunto l’aterosclerosi.

Ipossia e aterosclerosi

 

Un altro aspetto molto interessante che riguarda lo sviluppo dell’aterosclerosi è l’ipossia. In presenza di ipossia si attivano dei meccanismi biomolecolari che velocizzano lo sviluppo delle placche aterosclerotiche, promuovendo l’accumulo di lipidi e l’aumento dell’infiammazione.

È molto importante affrontare tutti i fattori coinvolti nella progressione dell’aterosclerosi perché le lesioni aterosclerotiche avanzate sono soggette a rottura. Queste rotture molte volte portano a disabilità o morte. SynergyO2 attraverso il suo sistema di ossigenazione cellulare personalizzata è in grado di diminuire l’ipossia.

 

Contattaci

    Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY