Never stop learning – mai smettere di imparare

Ciao promoter! Come stai?

Siamo arrivati ad un punto chiave del diventare un promoter Professionista (sempre con la P maiuscola!): la formazione. Formarti è fondamentale, in qualsiasi mestiere bisogna imparare molte cose, tenerle aggiornate ed allenate e, naturalmente, usare la propria testa. Non bastano le nozioni, bisogna anche metterci del proprio, saper applicare la teoria e farlo nel miglior modo possibile (e nel minor tempo possibile). Sì, forse ti sto facendo venire un po’ d’ansia. Ma d’altronde è così il mondo del lavoro, siamo tutti di corsa e bisogna ottenere i migliori risultati con una ricerca sfrenata dell’efficienza.

Ho una buona notizia per te ed una cattiva, forse. La buona notizia è che chi lavora con lo sharing business non deve inseguire nessuno e non ha scadenza prefissate come nei lavori “classici”. Non hai da timbrare il cartellino e non devi chiedere il permesso quando devi fare una visita o prenderti una mezza giornata di svago e riposo. Questo vale tantissimo, te ne renderai conto anche tu. Come già ti ho raccontato, il tempo non te lo restituisce nessuno… e nemmeno lo stress. Tra l’altro proprio lo stress ha un effetto estremamente negativo sulla nostra vita e sulla nostra salute, quindi non sottovalutare per nessun motivo questo aspetto. Ma veniamo alla cattiva notizia: dovrai formarti anche tu, giorno dopo giorno. Non è per forza una brutta notizia, dipende da che tipo di persona sei ed anche da che tipo di Professionista vuoi diventare.

Si è detto moltissime volte nei nostri articoli che il promoter, dal punto di vista dell’impegno e delle competenze è un lavoro come un altro, quindi è necessario studiare ed imparare praticamente. Nessuno nasce promoter, ma tutti possiamo diventarlo! Anche perché lo strumento del passaparola l’uomo lo utilizza da sempre, dunque in un certo senso quello strumento è innato. Ma per il resto ci può essere una predisposizione che, come in tutti gli altri ambiti, senza applicazione e duro lavoro non vale nulla.

Questo è un passaggio importantissimo per un Professionista. Chi non si forma ha le ore contate, magari ora le cose gli vanno bene ma un domani non avrà gli strumenti, il mindset e la predisposizione ad imparare tecniche nuove per restare al passo con i tempi. Quindi cogli la palla al balzo e comincia a formarti dal momento zero: non esiste domani o dopo. Posticipare è un male solo per te stesso o te stessa, non stai facendo nulla di “furbo”. Non c’è capo che possa sgridarti o richiamarti, solo tu e la tua voglia di diventare qualcuno.

Usando un paragone sportivo: è evidente che Bolt abbia una predisposizione per la corsa, ma senza allenamento non avrebbe vinto neanche la gara del suo condominio (soprattutto considerando quanto corrono i Giamaicani…). Questo per sottolineare l’importanza della formazione, Bolt non ha solo dovuto sudare molto in allenamento per diventare veloce, ma ha dovuto imparare la tecnica per la partenza, come mettere giù i piedi ad ogni passo e come gestire i momenti della gara. Altrimenti, semplicemente, non sarebbe Bolt.

Se vuoi diventare “il Bolt” del network marketing ti sarà molto utile anche il prossimo articolo!

Ciao promoter, alla prossima!