Promoter Vs venditore

Ciao promoter!

La senti questa campanella? È quella del ring, perché oggi si combatte! Si sfideranno in uno scontro all’ultimo sangue il promoter ed il venditore. Su chi punteresti?

Scherzi a parte (ma non troppo), oggi parliamo dei vantaggi di essere un promoter rispetto ad un venditore e delle differenze tra queste due figure. Il venditore, in un certo senso, è una figura più “classica” e a volte anche più riconosciuta. Spesso i venditori vengono definiti rappresentanti e guadagnano su commissione, questo significa che se raggiungono risultati importanti, guadagnano cifre altrettanto importanti. Il venditore in generale è una persona capace di convincere e di persuadere il potenziale cliente all’acquisto, grazie alle sue capacità oratorie e, a volte, grazie anche ad un po’ di furbizia. Hai mai acquistato qualcosa di totalmente inutile? Oppure un oggetto bello ed utile, ma strapagato? Bene, allora sei stato o stata vittima di un venditore.

Attenzione, non che il venditore sia il male assoluto. Il venditore tende a fare il proprio interesse, c’è chi lo fa in modo etico e chi no… come in tutti i lavori! La vera domanda da farsi è: il venditore crede in ciò che vende?

Tutti a volte ci troviamo a dover essere venditori. Se vai ad un colloquio di lavoro cosa fai? Ti vendi! Nel senso che provi a convincere il tuo interlocutore di essere la persona e la figura professionale che fa al caso suo. Se hai bisogno di cambiare il tuo turno di ferie con il tuo collega, cosa fai? Provi a vendere i vantaggi dello scambiare le settimane di vacanza. A volte ci riesci, a volte no… ma tanto, se sei un promoter, non hai di questi problemi.

Morale: tutti siamo venditori. Detto così sembra anche bello, dai. Però il promoter è qualcosa di più. Il promoter ha una semplice ma fondamentale arma segreta: CREDE in ciò che vende. Crede nelle proprietà del prodotto, nella serietà dell’azienda e nell’affidabilità di tutto il sistema. Se non ci crede, meglio che lasci perdere, è un promoter di nome ma non di fatto. Se invece ci crede davvero, quella sarà la sua arma per avere un qualcosa in più rispetto al venditore.

Immagina che suonino al tuo campanello due persone: una ti propone l’aspirapolvere, parla bene e ti espone tutte le caratteristiche dell’elettrodomestico; l’altra ti fa vedere una semplice foto in cui sta usando proprio quell’aspirapolvere a casa propria. Quale compri? Secondo me l’aspirapolvere della seconda persona, semplicemente perché ti ha trasmesso fiducia, ti ha fatto vedere che anche lei lo usa e ti ha convinto. Ora, immagina di applicare questa metafora ad un prodotto innovativo e che migliora la qualità della tua vita, come i prodotti della linea SynergyO2. Un prodotto che, una volta che ha cambiato la tua vita, può cambiarla ai tuoi amici e parenti grazie a te. Nel frattempo, potrai anche guadagnare attraverso commissioni su questo passaparola. Sembra un sogno? Beh, non lo è. È realtà.

Come ormai chi ci segue sa, questo non significa che guadagnerai senza far niente. Il promoter è un lavoro, quindi ci sarà da lavorare. Ma ora sai per cosa stai lavorando, quindi sarà tutta un’altra storia.

Ciao promoter, alla prossima!