Come combattere l’invecchiamento: il collagene idrolizzato

Come combattere l’invecchiamento? Questo processo è del tutto naturale e avviene in ogni individuo. In molti casi però, può essere accelerato da fattori esterni come fumo, aria inquinata, eccessiva esposizione al sole o diete non equilibrate. Per questo motivo può rivelarsi utile il ricorso all’integrazione di collagene idrolizzato e ad uno stile di vita più sano. Scopriamo tutto quello che c’è da sapere. 

Collagene idrolizzato: di cosa si tratta 

Come accennato in precedenza, il collagene idrolizzato può essere un’ottima soluzione per combattere l’invecchiamento della pelle. Ma di cosa si tratta? Quest’ultimo rappresenta una delle proteine più importanti del corpo umano e riveste un ruolo fondamentale per le funzionalità della pelle, della cartilagine e dei tessuti muscolari. Nello specifico, il suo compito principale è di mantenere l’adeguata compattezza cutanea e il giusto livello di idratazione.  

La produzione di collagene però non è costante. Già all’età di 25 anni, si assiste ad una diminuzione della produzione della proteina e un progressivo indebolimento e cedimento della struttura dell’epidermide. Le conseguenze più evidenti di questo processo si manifestano, appunto, con la formazione di rughe e segni sulla pelle. L’invecchiamento della pelle può essere accelerato da fattori esterni e abitudini sbagliate: l’eccessiva esposizione al sole, l’aria inquinata, una dieta squilibrata o il fumo di sigaretta. Non si tratta di un problema unicamente estetico, una pelle invecchiata e povera di collagene è alla base di diverse problematiche: 

  • Alterazioni del pH cutaneo;
  • Alterazioni quantitative e qualitative del sebo;
  • Perdita di elasticità cutanea;
  • Perdita di idratazione e tonicità cutanea;

È possibile incrementare la sua produzione a qualsiasi età consumando minerali, nutrienti o integratori di Collagene idrolizzato. Quest’ultimo si ottiene dal collagene naturale, che viene  sottoposto a processi di idrolisi termica. Questo processo ha essenzialmente lo scopo di ridurre il collagene in frammenti, con un peso molecolare inferiore, in modo da renderlo più facilmente digeribile dall’organismo. Diversi studi hanno dimostrato, che il collagene idrolizzato è una sostanza che riesce ad attraversare facilmente la barriera intestinale per portare benefici al nostro corpo  e rallentare i processi di invecchiamento cutaneo

Come combattere l’invecchiamento? Uno stile di vita sano 

Come accennato in precedenza, l’invecchiamento della pelle è un processo del tutto naturale che avviene in ogni individuo. Molte volte però, questo processo viene accelerato da abitudini sbagliate: come fumo, stress e una dieta squilibrata che aumentano la produzione di radicali liberi, intaccando il collagene esistente.

Come combattere l’invecchiamento? Prima di tutto, è importante assumere alimenti antiossidanti e ricchi di collagene L’azione antiossidante protegge la parte funzionale e strutturale delle molecole dall’attacco dei radicali liberi e il collagene mantiene l’adeguata compattezza cutanea e il giusto livello di idratazione. Ecco alcuni alimenti che andrebbero inseriti nella nostra alimentazione: frutta con alto contenuto di vitamina C,  latte di soia, il formaggio, il tè, la frutta secca. Cibi ricchi di lisina come patate, alghe e lievito di birra. Infine, la frutta rossa (mele, fragole, ciliegie, barbabietole, peperoni rossi) che contengono licopene, una sostanza che, oltre ad essere un antiossidante, stimola la produzione di collagene. Piccole attenzioni rivolte al nostro stile di vita, combinate all’utilizzo di integratori specifici (l collagene idrolizzato marino SynergenO2 può essere un valido aiuto per integrare le carenze di collagene) possono aiutarci a mantenere la nostre pelle sana e giovane.

Tags: , , , , , , , , , ,

sara

Specialistica in Comunicazione e Marketing. Lavoro come Digital Specialist, SEO, grafica e Branding. La mia citazione preferita è: "Do what you can, with what you have, where you are".