Trattamento acne con ossigenoterapia

L’acne è una patologia cutanea che colpisce le ghiandole sebacee e i follicoli piliferi della pelle. I follicoli piliferi, comunemente chiamati  pori, sono collegati alle ghiandole sebacee che producono il grasso della pelle, cioè il sebo. Il sebo serve per idratare la pelle, lubrificare i peli, ma ha anche un ruolo importante nella regolazione della temperatura corporea insieme al sudore. Quando un poro si “ottura”, si riempie di sebo e di cheratina e questo porta alla comparsa di comedoni (aperti o chiusi), papule e pustole. Un batterio chiamato Propionibacterium Acnes, normalmente presente sulla cute umana, è resposabile della risposta infiammatoria all’interno dei comedoni, favorendo anche la proliferazione di altri batteri che non fanno altro che aumentare l’infiammazione.

Le acne si manifestano di solito per la prima volta in età adolescenziale, però non è una condizione rara anche in età adulta. La maggior parte delle volte si manifesta sulla pelle del viso, collo, schiena e petto. È una condizione che non causa dei problemi gravi per la salute fisica, ma può causare dei difetti estetici cutanei come le cicatrici.

Le cause di questa patologia cutanea sono molteplici, che possono essere interne come degli squilibri ormonali o esterne come l’inquinamento atmosferico. A differenza di quanto molti possono pensare, l’American Academy of Dermatology ha dimostrato che l’alimentazione ha poco a che fare con la comparsa delle acne, con qualche dubbio ancora per quanto riguarda il latte.

Sul mercato possiamo trovare moltissime “soluzioni” per prevenire e curare l’acne, ma poche funzionano davvero. Una delle soluzioni che sta diventando sempre più popolare visto che molti studi scientifici stanno confermando la sua efficacia nel contrastare le acne è l’ossigenoterapia. Abbiamo già scritto dei numerosi benefici della terapia con l’ossigeno, come quello della riduzione dell’infiammazione. Ma l’ossigenoterapia non riduce soltanto l’infiammazione, ma anche i danni causati dal batterio P. Acnes, la sua capacità di riprodursi e disabilita le tossine da esso prodotte. In più, stimola la produzione di collagene ed elastina, ritardando i processi di invecchiamento e aumenta la capacità di guarigione delle ferite, che è una cosa molto importante  in presenza di acne di grado moderato, ma anche in quello lieve.

L’ossigeno è fondamentale per tutte le cellule e quelle della pelle purtroppo non sempre ne hanno abbastanza. Dare un aiuto alle nostre cellule cutanee con l’ossigeno, magari insieme ad altri nutrienti essenziali, le farà funzionare al meglio delle loro capacità. L’ossigeno ad uso topico migliorerà la circolazione, che avrà come risultato una pelle dall’aspetto più giovane, luminosa e rimpolpante.

 

L’ossigenoterapia regolare può aiutare a ridurre moltissime codizioni cutanee di grado lieve e moderato.  Uno studio scientifico* ha provato che l’ossigenoterapia topica è efficace come trattamento dell’acne lieve e moderata e anche per altre malattie cutanee croniche. Le persone che sono state trattate con l’ossigenoterapia hanno avuto una significativa riduzione delle lesioni cutanee infiammatorie e non. Dopo 16 settimane si è vista una riduzione di papule e pustole del 67%, mentre la riduzione di comedoni è stata del 20%. In combinazione con un farmaco fitoterapico le percentuali sono cresciute del 20% rispettivamente. Un dato interessante è che durante il follow-up clinico, la comparsa di papule e pustole ha mantenuto una riduzione del 40%.

* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6246052/

Contattaci

    Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY