L’entusiasmo non basta (ma serve!)

Ciao promoter! Come stai?

Anche oggi siamo qui per parlare del lavoro del promoter. Un lavoro vero, in cui se vuoi avere successo (sotto ogni punto di vista), devi diventare un Professionista, come in qualsiasi lavoro che si rispetti. Abbiamo già visto l’importanza della lista nomi, una fase preliminare, che di fatto riguarda solo te e la tua voglia di metterti in gioco fino in fondo. Una volta stilata però, arriva un momento difficile.

Il momento in cui il tuo lavoro si trasforma da qualcosa in cui credi tu, a qualcosa in cui devi provare a far credere qualcun altro. Insomma, si capisce che diventa fondamentale la FIDUCIA nei confronti del prodotto. Il network marketing funziona perché che prova un prodotto, cioè un cliente, ne diventa promotore. Questo meccanismo ESISTE GIA’, a prescindere dal network marketing.

Quante volte hai mangiato una buona pizza e hai detto ad amici e parenti di andare a provarla appena possibile? Fai mente locale. Sicuramente tante! E vale per qualsiasi prodotto o servizio di cui ti abbia usufruito. Fa semplicemente parte della natura umana.

Ora l’obiettivo è trasmettere tutti questi aspetti alla persona con cui stai parlando. È infatti il momento di TELEFONARE ai tuoi contatti, fargli presente come mai li stai chiamando e sentire cosa hanno da dirti. Ti ho detto che è un momento difficile non per spaventarti, ma perché tanti in questa fase fanno un passo indietro. Ricevono i primi no, che in realtà sono normali, e si perde tutto l’entusiasmo che si aveva fino a pochissimo prima. Rimane un senso di insoddisfazione, quasi di illusione. Ma è proprio qui che si riconosce il Professionista: ci vuole perseveranza. La perseveranza è la chiave.

Attenzione, la perseveranza non è sbattere la testa contro il muro mille volte, quella anzi è stupidità. Perseveranza significa insistere verso un obiettivo, non mollare solo perché qualcosa va storto. L’obiettivo c’è e va mantenuto, ma man mano bisogna raddrizzare il tiro, migliorare, sistemare ciò che non va. Questa è la perseveranza. Vedrai che ne parleremo anche in futuro.

Chiamare i tuoi contatti diventa quindi uno step fondamentale e c’è molto da imparare su come porsi, che linguaggio usare, quali tecniche adottare… non è questa la sede per approfondire tali aspetti.

Ma una cosa che puoi (o devi) cominciare a chiederti è: cosa ha convinto me? Come ha suscitato la mia curiosità chi me ne ha parlato? Perché ho fatto questa scelta?

La risposta a queste domande è un semplice ma efficace punto di partenza verso il tuo futuro da promoter di successo. Come detto, per gli aspetti più approfonditi dovrai formarti ed imparare giorno dopo giorno, ma tieni bene a mente che perdere subito l’entusiasmo è il primo modo per fallire. La ricetta del successo sta proprio nel bilanciare la competenza e l’esperienza con l’entusiasmo e la voglia di farcela. Sperimentalo tu stesso o tu stessa e vedrai che sarà un viaggio pieno di sorprese!

Ciao promoter, alla prossima!