Diabete e stress ossidativo: una reazione a catena

Esistono molti studi scientifici che evidenziano la correlazione tra diabete e stress ossidativo: lo stress ossidativo è sia tra le cause sia tra le conseguenze del diabete mellito sia di tipo 1 sia di tipo 2.

 

stress ossidativo

Lo stress ossidativo in breve

Con la respirazione cellulare si creano radicali liberi che l’organismo, in condizioni normali e di salute, riesce ad espellere senza alcun problema. Ma a causa di alcuni fattori, i radicali liberi possono accumularsi e causare lo stress ossidativo.

Dunque, lo stress ossidativo è la conseguenza di un eccesso di radicali liberi nell’organismo, che causano una reazione a catena che può portare anche allo svilupparsi di gravi patologie.

I radicali liberi, infatti, sono privi di elettroni e tendono a prelevarli dalle cellule dell’organismo, facendole ossidare e invecchiare precocemente provocando, appunto, stress ossidativo.

I fattori che causano un accumulo di radicali liberi sono il fumo, l’alcol, dieta scorretta, vita sedentaria, inquinamento ambientalestress sia fisico sia psichico, la presenza di infezioni e di alcune patologie (tra cui il diabete).

Lo stress ossidativo può provocare patologie metaboliche, cardiovascolari, tumorali e degenerative.

 

Stress ossidativo: causa ed effetto del diabete

Come abbiamo accennato, lo stress ossidativo è sia tra le cause sia tra gli effetti del diabete mellito, questo accade perché lo stress ossidativo danneggia i tessuti e le cellule, tra cui anche quelle chiamate beta pancreatiche che sono responsabili della produzione e del rilascio nell’organismo dell’insulina (che regola la presenza di zuccheri nel sangue) in un effetto a catena che può rivelarsi anche grave.

Sono soprattutto il glucosio e il fruttosio a ossidare e provocare un processo di auto-ossidazione in molti sistemi cellulari, il conseguente accumulo di radicali liberi e la presenza cronica di infiammazione a livello cellulare.

Le cellule beta pancreatiche, inoltre, sono tra le cellule meno protette dai danni causati dai radicali liberi poiché hanno un minore “potere antiossidante”.

L’eccesso di zuccheri nel sangue, ovvero l’iperglicemia, causa il diabete, al contrario, con il diabete l’organismo non riesce ad espellere i radicali liberi che, accumulandosi, danneggiano ulteriormente le cellule, i tessuti e i sistemi cellulari che degenerano e causano conseguenze molto gravi quali il peggioramento della patologia stessa e l’insorgerne di altre, quali quelle cardiovascolari.

Infatti, una ricerca coreana pubblicata nel 2001 su Diabetes Care ha evidenziato che i valori più alti di radicali liberi si registrano nelle persone affette da diabete.

 

Studi scientifici sulla correlazione tra stress ossidativo e diabete

Già nel 1994, in uno studio pubblicato sul Giornale Italiano di Chimica Clinica, si evidenziava come lo stress ossidativo contribuisce ad aumentare l’incidenza e l’aggravarsi della trombosi vascolare nei pazienti affetti da diabete mellito.

Per prevenire e combattere lo stress ossidativo e l’insorgere del diabete si stanno studiando possibili terapie antiossidanti, ovvero somministrazioni di diversi tipi di sostanze che combattono i radicali liberi quali vitamine A, C ed E, carotenoidi, licopene, acido lipoico, selenio, coenzima Q-10, glutatione, rame zinco, polifenoli, ecc.

Le cure antiossidanti sono molto importanti nei pazienti affetti da diabete poiché questa patologia causa uno squilibrio di sostanze antiossidanti, tra cui una diminuzione drastica di vitamine C ed E.

Tags: , , ,

Contattaci