Cefalee – il mal di testa

Le cefalee sono un problema di salute molto comune. Mal di testa frequenti o gravi possono influire sulla qualità della vita di una persona. Sapere come riconoscere la causa di un mal di testa può aiutare a intraprendere un’azione appropriata e trovare il trattamento adatto.

 

Il mal di testa può essere scatenato da una serie di fattori come quelli emotivi ovvero lo stress fisico ed emotivo, ansia, stile di vita scorretto, da malattie sottostanti, ma anche da fattori ambientali come il tempo. Può colpire qualsiasi parte della testa e il dolore può essere presente in una o più posizioni.

 

Le cefalee si dividono in primarie e secondarie.

  • Quelle primarie sono un disturbo autonomo, non legato ad altre patologie. Coinvolgono le strutture della testa e del collo (muscoli, vasi sanguigni, nervi, etc.). I tipi più comuni di cefalee primarie includono cefalea a grappolo e cefalea di tipo tensivo. Per esempio la cefalea causata da un uso eccessivo o scorretto di farmaci è un altro tipo di cefalea primaria.
  • Cefalee secondarie sono il tipo di mal di testa scatenato da una malattia sottostante come l’ipotiroidismo, tumori, malattie autoimmuni, etc.

È importante consultare il medico curante nel caso in cui il mal di testa diventa persistente, il dolore diventa grave ed insopportabile e non migliora con l’assunzione di farmaci, in particolare se si presenta come un mal di testa mai provato prima.

Emicrania e stress ossidativo

Anche se molto spesso sottovalultata, l’emicrania cronica è una delle 20 patologie più invalidanti al mondo. L’emicrania è un mal di testa pulsante e molto intenso, caratterizzato dal dolore che colpisce un solo lato della testa.

Le emicranie sono il tipo più complesso di mal di testa. Si ritiene che sono i fattori genetici e ambientali ad influenzare la suscettibilità di una persona a sviluppare emicranie.

 

I ricercatori hanno valutato più di 2000 studi sui trigger che scatenano l’emicrania. Hanno scoperto che quasi tutti i fattori che scatenano cefalee primarie sono in grado di generare lo stress ossidativo. Sulla base di questi risultati sono arrivati alla conclusione che lo stress ossidativo potrebbe essere alla base di tanti tipi di mal di testa di tipo primario.

In più, e stato dimostrato che le sostanze in grado di ridurre lo stress ossidativo come gli antiossidanti possono prevenire la comparsa e la gravità di emicranie.

Ossigeno, ipossia e mal di testa

Ossigeno può dare un sollievo dal dolore dovuto al mal di testa e ridurre la durata della stessa. Ci sono studi che confermano che gli attacchi di emicrania con aura possono essere scatenati con la saturazione di ossigeno bassa.

L’ipossia è la causa di alcune cefalee secondarie come il mal di testa da alta quota, ma può svolgere un ruolo importante anche nelle cefalee primarie come nella cefalea a grappolo.

Anche la rigidità muscolare in caso di cefalea di tipo tensivo può essere alleviata mediante l’uso di ossigeno, antiossidanti e aminoacidi.

I nutrienti presenti nel sistema di ossigenazione cellulare personalizzato di SynergyO2 possono essere di grande aiuto in questi casi, contrastando sia l’ipossia che lo stress ossidativo, tra l’altro sono in forma colloidale, che garantisce un rapido ed efficace assorbimento da parte dell’organismo.

Se i farmaci non funzionano, ci sono molti altri rimedi che possono aiutare a curare il mal di testa:

Le lezioni di gestione dello stress possono insegnarti come affrontare lo stress e come alleviare la tensione.

La terapia cognitivo-comportamentale è un tipo di terapia della parola che ti mostra come riconoscere le situazioni che ti fanno sentire stressato e ansioso.

L’agopuntura è una terapia alternativa che può ridurre lo stress e la tensione applicando aghi sottili in aree specifiche del corpo.

L’esercizio da lieve a moderato può aiutare ad aumentare la produzione di alcune sostanze chimiche del cervello che ti fanno sentire più felice e rilassato.

Fare un bagno o una doccia calda può aiutare a rilassare i muscoli tesi.